Crisi: Nencini. E’ tempo di lasciarci alle spalle le divisioni a sinistra

 

di Riccardo Nencini

 

“Le forze riformiste del centrosinistra si siedano ad un tavolo e definiscano un nuovo percorso di idee e azioni che coniughino lo sviluppo con la coesione, la crescita con l'equità, evitando di finire tra il martello di un esecutivo che nel nome del risanamento può indebolire ancor più il sistema e l'incudine di un sindacato che rischia di diventare il difensore di una sola parte del mondo del lavoro”. E' quanto scrive oggi sulla sua pagina Facebook il segretario nazionale del Psi Riccardo Nencini.

“La partita che si giocherà nelle prossime settimane sarà decisiva - sottolinea il leader socialista - e per giocarla bene dobbiamo imporre nuovi schemi, lasciandoci alle spalle il tempo delle divisioni a sinistra e inaugurando una nuova stagione di compattezza”.

“Dal catenaccio dobbiamo passare al contropiede - conclude Nencini - che anticipi l'azione dell'attuale governo sui temi delle riforme del lavoro e delle politiche sociali”.

Bobo Craxi in una nota sottolinea che: “La sinistra che coopera alla stabilità del Governo non deve dare l’impressione di ignorare il grido di dolore delle organizzazioni sindacali e deve sostenere con energia le loro rivendicazioni”.

“Ogni cedimento alla visione tecnocratica”, aggiunge Craxi, “apre la strada al rischio di fratture sociali e di spirali antidemocratiche”.

 

HOMEPAGE